EMORRAGIA CEREBRALE CONSEGUENZE

Le conseguenze di una Emorragia cerebrale sono simili alle conseguenze di ischemia cerebrale, in quanto entrambe determinano una lesione cerebrale. 
Si ha una emorragia cerebrale in conseguenza alla rottura di un vaso sanguigno in prossimità del tessuto cerebrale, le cui cellule deperiscono e muoiono a causa della compressione dell’ematoma creatosi e della privazione del nutrimento garantito dal flusso sanguigno. 
 Tra le cause dell’emorragia cerebrale troviamo anche la rottura di aneurismi cerebrali e delle M.A.V.

L’emorragia cerebrale è un evento grave che mette a rischio la sopravvivenza di chi lo subisce e le sue conseguenze possono rappresentare il motivo di serie disabilità. 

Una delle più evidenti conseguenze di Emorragia cerebrale è l’emiplegia, ovvero la paralisi di una metà laterale del corpo, per il fatto che la lesione cerebrale avviene specialmente a carico di uno dei due emisferi cerebrali, che come sappiamo controllano i movimenti del lato opposto del corpo. Inoltre ciascun emisfero possiede diverse specializzazioni.

La conseguenza di una emorragia cerebrale a carico dell’emisfero sinistro del cervello, potrebbe determinare disturbi del linguaggio (afasie) oltre ad una emiparesi destra, mentre le conseguenze di una emorragia cerebrale che colpisce l’emisfero destro del cervello, oltre a determinare una emiplegia sinistra, causerà probabilmente alterazioni dell’attenzione, come il neglect e della consapevolezza, come l’anosognosia.

L’emorragia cerebrale determina una lesione cerebrale, ed il cervello è quell’organo che ci permette di organizzare attraverso i processi cognitivi, il nostro comportamento e movimento, oltre alle nostre facoltà di linguaggio e di ragionamento

Pertanto tutte le conseguenze di una emorragia cerebrale, vanno analizzate considerando l’alterazione dei processi cognitivi causata dall’emorragia stessa. 

Ho ritenuto necessario fare questa ovvia precisazione, perchè comprendere al meglio le conseguenze di emorragia cerebrale, significa scegliere la migliore riabilitazione per il recupero.

Infatti purtroppo spesso, le conseguenze di una emorragia cerebrale vengono individuate nei soli effetti visibili quali emiparesi e spasticità (condizione di ipertono dei muscoli), tralasciando gli aspetti cognitivi prima citati, questo non fa altro che indurre a scegliere una riabilitazione incentrata sui muscoli. 

La riabilitazione post emorragia cerebrale deve coincidere con il reale problema che ha determinato le conseguenze appena descritte, dovrà quindi coinvolgere e riattivare i processi cognitivi alterati dell’emorragia cerebrale. 

Attualmente la riabilitazione cognitiva, conosciuta anche come Metodo Perfetti è la risposta riabilitativa post emorragia cerebrale più adatta e corente con le reali problematiche e conseguenze.

Per conoscere altre informazioni sulle conseguenze di emorragia cerebrale e le novità della riabilitazione, completa il box qui sotto e leggi subito l'articolo gratuito "10 cose che devi sapere sull'ictus"



0 commenti:

Posta un commento

lascia un commento